mercoledì 10 settembre 2014

martedì 2 settembre 2014

Guardandosi intorno non scorgeva
che le solite facce, sempre le stesse
ed è per questa ragione che temeva
di venir meno alle promesse
fatte al suo vecchio in punto di morte:
coltivare la vigna e non sfidare la sorte.

mercoledì 27 agosto 2014

Una volpe profondamente assorta
precipitò sugli scogli
da un sentiero tortuoso di Camogli.
Fu una vera disdetta
per la volpe distratta
risucchiata dal mare in tempesta.
Il vento freddo del Nord
scompiglia i capelli del vecchio re
caduto in battaglia per difendere
l'onore perduto della sua gente.

lunedì 18 agosto 2014

Angeli Neri:
alla rivoluzione
le loro vite
hanno consacrato,
spesso inutilmente.

venerdì 15 agosto 2014

Non fiatarono
finché divenne chiaro che la loro
ultima ora era suonata.
Nel fare i conti con se stesso,
di fronte all'imminenza della morte,
fu costretto ad ammettere
che la sua vita era stata solo
un'inutile spreco di tempo.

sabato 9 agosto 2014

A lungo sopportò
sulle sue esili spalle
il peso del dolore
senza mai piegarsi.

giovedì 7 agosto 2014

Le sue grazie bene in mostra suscitavano
lo biasimo di quante mal tolleravano
la presenza di quella donna lì in paese
piovuta chissà da dove a turbarne la quiete.
Tutto ciò che è bello, è utile.

domenica 27 luglio 2014

Un arzillo vecchietto di Pomarico
si era assunto un gravoso incarico:
fare la barba ai morti del paese
sette solo nell'ultimo mese
quello strambo vecchietto di Pomarico.

venerdì 25 luglio 2014

4.

Si guarda intorno ma non c'è nessuno, eppure sente decine di occhi puntati su di sé. Non teme di restare solo, teme al contrario di dover spartire il proprio silenzio con qualcuno. Ha avuto giorni più difficili di questi, sa bene che non sempre tutto è così come sembra. L'ultima volta che lui e suo padre si sono incontrati era primavera inoltrata. Nel bosco silenzioso, a pochi passi dalla loro casa, si era perso un bambino, molti anni addietro. Nessuno lo ha più ritrovato. Il dolore e la sventura, da allora, si sono insinuati ovunque, in ogni anfratto, sotto ogni tetto. E non se ne sono più andati.

giovedì 24 luglio 2014

3.

I suoi figli saranno certamente fieri non appena scopriranno quanto la nefasta eredità di un tale vituperato padre, l'odio profondo, il lascito tremendo, l'istigazione ad agire contro i nemici della razza, tutto questo non abbia suscitato, in loro e in chiunque, altro che disgusto. Ed è per questo che da molti anni di quel padre hanno bandito perfino il nome.

lunedì 21 luglio 2014

Bussare a tutte le porte

Bussò a tutte le porte ma non ottenne risposta da nessuno, finché cominciò a buttarle giù, con molta calma, una ad una.

venerdì 11 luglio 2014

Nella pineta,
covo di disperati,
bruciano fuochi
fino a tarda sera -
mentre strepita il mare.
Un cormorano
vola sopra il mare
gonfio di spuma.
Non resistette alle sue lusinghe
e piantò tutto pur di seguire
quell'esile lolita spudorata.

domenica 29 giugno 2014

La tartaruga Diletta

La tartaruga Diletta
è sul traguardo che aspetta
la lepre azzoppata
vincitrice annunciata
ormai troppo attardata
per riuscire a sperare
di superarla e trionfare.

domenica 15 giugno 2014

Un vecchio ciabattino di Corato
tirava scarpe in faccia al malcapitato
che non apprezzava appieno la sua arte
ed era pronto a metterlo da parte
quell'irascibile ciabattino di Corato.

venerdì 13 giugno 2014

martedì 10 giugno 2014

Alla deriva

La notte del loro ultimo incontro le rivolse le peggiori oscenità. La chiamò baldracca e non esitò a sputarle addosso. Dopo si era sentito meglio, rinfrancato. Ma da allora strani malesseri lo colsero. Una nausea e un disgusto che non lo abbandonarono più, come se una nave in preda ai venti rullasse giorno e notte sotto di lui e lo spingesse alla deriva, sempre più alla deriva. In mare aperto.

domenica 8 giugno 2014

A un affamatore del suo popolo
gli si può augurare tutto il male,
non sarà mai abbastanza, mai.
Un'ultima spinta, l'ultima
e sarà tutto davvero finito.

sabato 7 giugno 2014

2

Diavoli incappucciati, fate e lupi mannari. Nel bosco popolato solo di sogni oscuri e di barbagianni sono cadute nel fiume le fanciulle, per seguire un ranocchio che non era un principe azzurro ma solo un ranocchio come tanti. Un sonno profondo le ha avvinte, lassù dove l'unico rumore è il vento che scuote gli alberi. Tutto sommato, poteva andare peggio.

lunedì 2 giugno 2014

A piedi nudi
sul letto del fiume
ormai in secca:
riaffiora il ricordo
dell'infanzia perduta.

domenica 25 maggio 2014

Molti si sforzano di apparire più intelligenti di quanto non siano. Spesso, è una fatica improba.
Tutte le volte che mentiamo a noi stessi, stiamo solo facendo un altro piccolo passo verso il baratro.

martedì 29 aprile 2014

Spesso dimentichiamo di considerare quale magnifica sensazione sia quella di svegliarsi la mattina e poter dire di essere ancora vivi.
Tutto ha un prezzo. A cominciare dagli ideali.

venerdì 25 aprile 2014

domenica 20 aprile 2014

Non possedere nulla che non possa entrare in una valigia. Forse la vera felicità è questa.
Un giornalista non scrive sempre la verità, anche perché spesso non sa bene dove cercarla.

giovedì 17 aprile 2014

L'ultimo treno

L'ultimo treno è passato e lei non c'era, perduta nelle sue fantasticherie: chissà dove, chissà quali.

martedì 15 aprile 2014

Il silenzio è una musica profonda che il più delle volte ci rifiutiamo di ascoltare.
Molti di coloro che hanno un romanzo nel cassetto farebbero bene a tenercelo il più a lungo possibile, qualche anno o qualche decennio in più, magari. Anche tutta la vita.
Ogni fallimento può essere un nuovo inizio. O magari no. Però ci si può sempre illudere che sia così.

domenica 13 aprile 2014

Dopo anni di duro lavoro
si godettero finalmente
il meritato riposo:
appesi all'albero più alto.

sabato 5 aprile 2014

Ci sono uomini per i quali è ancora inammissibile l'idea che una donna possa fare tutto ciò che loro fanno e anzi perfino meglio.

domenica 30 marzo 2014

venerdì 28 marzo 2014

Seguì la gloria
con la coda dell'occhio
scomparire all'orizzonte,
ma non riuscì a sfiorarla
neppure quella volta.
Il primo giorno
di primavera: ma questo
dolore non passa.

martedì 25 marzo 2014

Temeva che i suoi fans
la potessero dimenticare,
non sospettando neppure
che l'avevano già fatto.

lunedì 24 marzo 2014

Impariamo da subito ad autoassolverci - e non smettiamo di farlo per il resto della vita.

domenica 23 marzo 2014

Meriti

A novantacinque anni si rifiuta di morire. Prima, dice, vuole che vengano riconosciuti tutti i suoi meriti.

sabato 22 marzo 2014

Reduci

Non fecero ritorno che pochi superstiti. Ritrovarono intatte le loro case, le mogli incredule e nidiate di figli di paternità incerta. "Dovevamo pur tirare avanti" si giustificarono le donne, non ancora riavutesi dalla sorpresa.

domenica 16 marzo 2014

Le oche giulive starnazzano in coro
danzando e fischiando sulla strada del foro
si guardano intorno sbattendo le ali
e distratte come sono si schiantano sui pali
dell'alta tensione piantati in un campo
rimettendoci le penne, senza avere scampo.

sabato 15 marzo 2014

Un tale sparito sulla strada di Orvieto
molti anni più tardi in un minareto
ricomparve al di là di ogni sospetto
ormai barbuto seguace del profeta Maometto
quel tale sparito sulla strada di Orvieto.

venerdì 14 marzo 2014

Vive di fragili certezze e teme che il domani
tenga in serbo per lei le minacce più oscure.
E se il passato non è più così inquietante
è solo perché, per fortuna, è passato.
Non riuscirono
mai a dirsi ti amo -
un'estate fa.

giovedì 13 marzo 2014

1.

Era ubriaco di nuovo ieri sera e la sera prima e l'altra ancora. Ha il passo e il respiro pesanti, le palpebre gonfie. Ha fatto a botte e le ha buscate e l'occhio pesto è un segno inequivocabile di resa, l'ennesima. Appena ha un po' di soldi beve e va cercare rogne e prima o dopo per lui si metterà male. Sa bene che lei non ritornerà: e che non ci sarà mai un lieto fine.
Tremante, prega
sperando di uscirne viva
mentre affonda
coi piedi nella neve:
ma ormai è sera.

mercoledì 12 marzo 2014

martedì 11 marzo 2014

Tutti gli infelici
hanno perso la speranza,
e malgrado i loro sforzi
non sono riusciti a ritrovarla.

domenica 9 marzo 2014

sabato 8 marzo 2014

Se non diamo ascolto ai nostri consiglieri più fidati, forse è perché non sono poi così fidati.

martedì 4 marzo 2014

Erta salita:
reclamano riposo
le nostre gambe.

Pazientare

La ragazza ripartì in lacrime. Raffiche di vento gelido spazzavano le strade. La stazione era deserta. Si scambiarono le ultime effusioni. Il treno emise un breve fischio. Lui continuò a salutarla con la mano, finché il convoglio non scomparve in lontananza. Lungo la strada verso casa, decise che non l'avrebbe più rivista. Dopotutto, non avevano niente in comune. La figlia del droghiere, quella sì che faceva al caso suo. Ci avrebbe fatto un pensierino. Qualche anno ancora, poi sarebbe diventata uno schianto. Bisognava solo pazientare un po'.
E' morto ma per fortuna
i suoi versi
sono morti con lui.
In mezzo a vecchie
carcasse arrugginite
una ballerina bianca.

domenica 2 marzo 2014

L'accanimento con il quale certi ficcanaso sono pronti a tormentarci finisce per suscitare in noi più sconcerto che rabbia.

sabato 1 marzo 2014

Aspettando il Natale

Aprì il fuoco sparando all'impazzata nel centro commerciale stracolmo, un sabato di dicembre ventoso e gelido. Le festività natalizie erano alle porte. Quell'uomo, si scoprì successivamente, odiava il Natale, i regali, le famiglie numerose e i brindisi di mezzanotte. Alla base del suo folle gesto potrebbero esserci tutte queste ragioni e molte altre, sulle quali l'imputato non volle soffermarsi oltre.

venerdì 28 febbraio 2014

Ghigni beffardi salutarono i condannati condotti al patibolo tra due ali di folla. Non un viso amico apparve lungo il cammino. Quando la mannaia si abbattè sul loro capo, non si udì neppure un lamento.
Scrosci di pioggia:
coi vestiti fradici
brancoliamo nel buio.
Una volta un fornaio di Urbino
strozzò il suo litigioso vicino
per un piccolo trascurabile debito
non potendo sopportare l'affronto
quell'irascibile fornaio di Urbino.
Si è perduto -
e in questo suo vagabondare
non avrebbe mai creduto
di potersi ritrovare
così lontano da sé.

sabato 22 febbraio 2014

Reduce

Ritornato a casa dai suoi
Esiliato per lunghi anni
Dopo gli stenti e le privazioni
Un grande vuoto dentro
Crebbe in lui e lo rese
Estraneo a sé agli altri.
E' diventata molto diffidente. Non si concederà molto facilmente. "Ho imparato la lezione", dice. Lui spera proprio di no.

lunedì 17 febbraio 2014

Borges era certo che Dante avesse architettato l'intero poema solo per aver modo di incontrare nuovamente Beatrice.

sabato 15 febbraio 2014

Il matto che vive sull'albero
nel cercare di afferrare un dattero
è caduto infine di sotto
facendo un gran bel botto
quel matto che vive sull'albero.

venerdì 14 febbraio 2014

Uno scansafatiche di Omegna
ai suoi figlioli insegna
che lavorare stanca
e solo l'ozio non sfianca
quell'incorreggibile scansafatiche di Omegna.

mercoledì 5 febbraio 2014

C'è chi dubita sempre e chi non dubita mai. Inutile dire che i secondi sono di gran lunga i più pericolosi.

lunedì 3 febbraio 2014

Tutto si può comprare, al giorno d'oggi. Perfino la gloria, perfino l'onore.

sabato 1 febbraio 2014

Dopo essersi arreso una volta, c'è chi non riesce a fare altro per tutta la vita.
Si è appuntato sul petto la stella del migliore e si è convinto che nessuno gliela possa più togliere.

mercoledì 29 gennaio 2014

Mattino di pioggia:
sulla vecchia credenza
la polvere dei giorni.

martedì 28 gennaio 2014

Di sera ascolta
i rumori del bosco.
E dorme beato.

L'ultima occasione

Ha perduto anche l'ultima occasione. Ora lei ne cerca una per suo conto. Lontano da lui, lontano.

Le mani giunte

Le mani giunte, pietà invocarono. Ma tutto questo pregare non gli servì a molto.

venerdì 24 gennaio 2014

mercoledì 22 gennaio 2014

Ben assestati
pochi colpi d'ascia -
e il gran tonfo
del pino centenario:
il silenzio intorno.

martedì 21 gennaio 2014

Gli intellettuali amano il compromesso poiché amano la gloria. Spesso l'uno è il presupposto dell'altra.
La guerra rende spietati tutti: perfino i bambini.
Un padre che non abbia mai saputo cosa voglia dire esserlo davvero raramente accetterà l'evidenza dei fatti.
Gli italiani sono i peggiori giudici di se stessi.

domenica 19 gennaio 2014

Non c'è niente come le buone maniere di cui al giorno d'oggi si senta così tanto la mancanza.
Una riunione di condominio è peggio di una sbornia. Il giorno dopo, bisogna ancora smaltirne i postumi.

sabato 18 gennaio 2014

Giunta a Famagosta
la malcapitata aragosta
si pentì d'esserci stata
dopo essersi ritrovata
cucinata e impiattata.

domenica 12 gennaio 2014

Una rivoluzione non può durare in eterno. Concedere troppo tempo alle forze che si oppongono al cambiamento potrebbe esserle fatale.

sabato 11 gennaio 2014

Spesso l'esasperato narcisismo di uno scrittore è il solo vero ostacolo che si frappone fra lui e i suoi lettori.

giovedì 9 gennaio 2014

Vivere al di sopra delle proprie possibilità, per qualcuno, è il solo modo di vivere degnamente.
Poeti non ci si improvvisa.
Vi sono genitori che rappresentano una seria minaccia per la salute mentale dei propri figli, anche se nessuno di loro sarà mai disposto ad ammetterlo.

mercoledì 8 gennaio 2014

Gira in tondo
il falco grillaio
mentre la notte
d'improvviso lo assale
conducendolo a sé.

martedì 7 gennaio 2014

lunedì 6 gennaio 2014

sabato 4 gennaio 2014

Mettono la testa
sotto la sabbia e la tirano fuori
solo al momento opportuno:
quando non c'è più nulla
che li possa turbare.

giovedì 2 gennaio 2014

mercoledì 1 gennaio 2014

Vanno a messa
sul far del mattino
le pie donne
sotto un cielo carico
di astri gelati.
Tremule foglie
scosse da un vento freddo
e inatteso.