venerdì 30 novembre 2012

L'imponderabile

Nel calcio non sempre vincono i migliori. Spesso l'imponderabile accade. S'offuscano le stelle più splendenti, trionfano anonimi figuranti.

giovedì 29 novembre 2012

mercoledì 28 novembre 2012

Attesa

Il tempo gli darà ragione, pensa lui. Così si è messo in un angolo e aspetta.

martedì 27 novembre 2012

Preavviso

La morte si annunciò con grande preavviso, ma lui, finché poté, la ignorò. Finché poté.

Proliferazione dei partiti

L'inarrestabile proliferazione dei partiti in Italia è il sintomo più evidente di una democrazia minata al suo interno.

Partenze intelligenti

Alle partenze intelligenti preferiva l'immobilità assoluta.

La padrona di casa

La padrona di casa è finita
in un bordello olandese.
La dimora fiabesca svenduta
al primo offerente.
Nell'intrico di sterpi le veneri
sono ostaggio dei rovi.

lunedì 26 novembre 2012

Diffidenza

La vecchia zitella diffidava
di chiunque non avesse denaro
sufficiente per vivere nel lusso,
e detestava l'idea che degli spiantati
dovessero condurre la loro
miserabile esistenza accanto
a una donna rispettabile quale lei era.

Un'allegra gioventù

Furono giorni luminosi e chiari che rimpiangeremo per sempre. Beati coloro cui è toccata in sorte un'allegra gioventù.

domenica 25 novembre 2012

Stanza d'ospedale

Il vento che soffia dal mare non lenisce il dolore,
né attenua l'arsura di certi pomeriggi.
Nel reparto lungodegenti la folla dei visitatori preme.
Le infermiere li cacciano via ma loro
ritornano, sciamando come cavallette.
Il paziente nel letto accanto a quello di mio padre
è crepato senza un lamento. I parenti
accompagnano mesti il cadavere fino all'obitorio.
Mio padre non vorrebbe rimanere un minuto di più.
"Questa stanza puzza di morte" dice.

Tre epigrammi

Un re che fugge nottetempo
abbandonando la patria al suo destino
dimostra chiaramente che il coraggio
non è una questione di lignaggio.


Poiché non amoreggiava
da tre settimane filate
fra i suoi ormoni (era prevedibile)
scoppiò il finimondo.


Invecchiò di colpo
subito dopo aver sorpreso
sua moglie con un'altra.

sabato 24 novembre 2012

Da che parte stare

Non si può vivere una vita intera senza sapere da che parte stare. Ma non è forse ciò che la maggior parte della gente fa?

Assenza di pensiero

Gli stolti sperimentano l'assenza di pensiero, con risultati particolarmente sorprendenti.

Indignarsi

Indignarsi è un bisogno irrinunciabile.

Per non infierire

Era una ragazza in gamba, la ragazza più in gamba che avessi mai conosciuto. Era così in gamba che non trovò mai un uomo che fosse alla sua altezza. Per questo non si sposò. Per non infierire, diceva lei.

venerdì 23 novembre 2012

La buona stella

I depositari di tutte le certezze hanno
Una fede incrollabile nel proprio destino
Nelle loro mani tutto si avvera
Come in un sogno o in una benevola profezia
Mentre noi siamo vivi per miracolo
Abbiamo mani tremanti e la pelle
Bruciata dal sole di mezzogiorno
E scrutiamo il cielo nella speranza
Che appaia finalmente la nostra buona stella.

Epigoni

Tentò di scrivere alla maniera di Gadda per tutta la vita: e ritenendolo possibile, si convinse di essere perfino più grande di lui.

Lingue sconosciute

Non aveva tempo lui
di correre dietro alle donne.
Preferiva chiudersi in casa
a studiare lingue sconosciute
i cui suoni gutturali spaventavano
il suo gatto e perfino i vicini.

Risolutore di enigmi

Risolutore di enigmi fra i più abili, concepì la sua intera esistenza allo stesso modo.

giovedì 22 novembre 2012

Aridità

Possedeva una sterminata erudizione, ma la sua prosa era arida come quella di un compilatore di necrologi.

Prescrizioni

Il buon vecchio dottore la sapeva lunga. Tuttora si racconta di come prescrivesse ai pazienti depressi dieci pagine di Rabelais al giorno.

Sguardi

Non ti hanno consumata a forza di sguardi,
la tua avvenenza conservi unita
ad una selvaggia fierezza:
sembri un'amazzone in battaglia,
e quegli uomini ancora non sanno
che dovranno difendersi da te,
non certo tu da loro.

mercoledì 21 novembre 2012

Ultime volontà

Nelle sue ultime volontà non figuravano
né figli né amanti né poveri orfanelli,
ma un cane, due gatti e una tartaruga centenaria.

Perdere

Saper perdere non è cosa da tutti.

martedì 20 novembre 2012

lunedì 19 novembre 2012

Un padre famoso

Un padre famoso è tanto più ingombrante perché di lui non ce ne si può liberare. Neppure da morto.

domenica 18 novembre 2012

Virtù dell'uomo di stato

A un uomo di stato non deve mancare la prudenza, ma neppure il coraggio di farne a meno, d'altronde, quando le circostanze lo richiedono.

sabato 17 novembre 2012

La febbre di andare

Il nomade brama un riparo sicuro dove fermarsi a sperare, ma per poche lune; e un cielo sereno sotto cui abbandonarsi all'amore e al silenzio, ma per poche lune. Cieli di altre latitudini lo attendono lungo il cammino.

venerdì 16 novembre 2012

Il peggio

Il peggio è tutto ciò che ci può capitare ogni volta che smettiamo di lottare.

giovedì 15 novembre 2012

Sconfitte

Accettare di buon grado le sconfitte non vuol dire essere disposti a subirle senza opporre resistenza alcuna.

martedì 13 novembre 2012

L'elettorato

"Le responsabilità che ho verso il mio elettorato mi spingono ad agire..." disse, dal palco, sperando nell'approvazione del pubblico, che pur di non rendersi suo complice, si dileguò all'istante.

lunedì 12 novembre 2012

Emicranie

La sua vita, in fondo, non è che la storia delle sue emicranie.

Un'eterna indecisione

Un'eterna indecisione lo rese, agli occhi della moglie, disprezzabile al massimo grado.

domenica 11 novembre 2012

I posteri

Lasciò un'immensa congerie di scritti, confidando nella benevolenza dei posteri

sabato 10 novembre 2012

Il nido nei tuoi capelli

Se non avessi avuto per me
parole di fuoco, avanzerei
la mia richiesta. Farei il nido
nei tuoi capelli, nel folto
riccioluto groviglio che il vento
invano scuote. E ti seguirei
nei tuoi quotidiani andirivieni
di quartiere in quartiere,
di dolore in dolore.

Doveri

In questo Paese tutti rivendicano i loro diritti e nessuno ricorda più i propri doveri.

venerdì 9 novembre 2012

Sconfitte onorevoli

Nel calcio di oggi conta solo vincere, vincere ad ogni costo e con qualsiasi mezzo. Non esistono sconfitte onorevoli.

domenica 4 novembre 2012

Il colpo grosso

Una vincita alla lotteria, il colpo grosso che avrebbe potuto cambiargli la vita definitivamente. Ormai covava nel profondo di sé (assai nel profondo, a dire il vero) la certezza che la Fortuna stesse per volgere verso di lui il suo sguardo compassionevole.